Live a/v di Phill NiblockKatherine Liberovskaya

Con un cortometraggio di Gaetano Cappa

E una installazione di Luciano Chessa

RADIA conclude la prima parte di stagione del Centro d’Arte con un appuntamento d’eccezione LIVE a sorpresa, che sovverte l’impostazione finora rigorosamente acusmatica delle serate: l’11 giugno l’Auditorium ospita infatti un ricco programma multimediale, con musica dal vivo e la presenza simultanea di quattro artisti in qualche modo tutti legati al paesaggio audiovisuale di New York. Innanzitutto quella di Phill Niblock, compositore e sound artist, oltre che videoartista, fotografo di architettura e di jazz: la sua arte «intermediale» unisce musica, arte concettuale, cinema sperimentale, arte sistematica e anche politica, e si attiva per cercare di trasformare la percezione e l’esperienza del tempo. Niblock, da anni figura di spicco e fondamentale ‘hub’ della comunità artistica newyorkese, presenta a Padova i suoi densi e avvolgenti paesaggi sonori in simultanea con i video dell’artista canadese Katherine Liberovskaya.
A precedere, il poliedrico Gaetano Cappa, regista radiofonico e produttore musicale, presenta in anteprima Broadway- Film Vissuto, cortometraggio sull’esperienza newyorkese del futurista Fortunato Depero; mentre Luciano Chessa, compositore e performer espatriato e residente a New York, allestisce un’installazione basata sul feedback degli apparecchi acustici endoauricolari, su cui interverrà dal vivo.
Al termine dell’evento, come è nella tradizione di RADIA, free bar con gli artisti.

•••
RADIA esplora le dimensioni percettive, immaginifiche, evocative, narrative e tecniche del suono acusmatico, l’esperienza del solo ascolto slegato dalla visione. Traccia percorsi tematici all’interno del territorio sconfinato dell’arte sonora, dalla musica elettroacustica alla fonografia, dalla soundscape al documentario sonoro al radiodramma.

RADIA è un progetto del Centro d’Arte in collaborazione con SaMPL – Sound and Music Processing Lab del Conservatorio di Musica “C. Pollini” di Padova