Centro d’Arte: Musica di Oggi

Da settant’anni le rassegne del centro d’arte 
offrono occasioni per ascolti intensi, stimolanti, avventurosi.

Musica di oggi, senza aggettivi, in continua trasformazione: 
ogni concerto sarà una scoperta e una sorpresa

I concerti del Centro d’Arte

Blog

Paul Bley e la trasformazione del jazz

Il Centro d’Arte torna a collaborare con HiFi Record, eccellente negozio di dischi e hi-fi a Padova ma anche prezioso luogo di incontro per approfondimenti sul mondo della musica e dell’alta fedeltà. In programma una serie di incontri attorno al jazz in tutte le sue forme – ma presto allargheremo lo sguardo anche verso altre musiche – ospitati nella sala Club di HiFi Record, uno spazio pensato appositamente per la migliore esperienza d’ascolto, grazie ad un trattamento acustico a regola d’arte e impianti audio di qualità assoluta.

Leggi tutto →

Diventa socio del Centro d’Arte!

Diventare soci del Centro d’Arte significa partecipare attivamente, sostenerci, darci fiducia: è anche grazie all’assemblea dei soci che l’associazione continua ad esistere, e ora più che mai il vostro appoggio è fondamentale. Leggete tutti i dettagli e iscrivetevi!

Leggi tutto →

Centrodarte24

Centrodarte24 propone la collaudata, e sempre rinnovata, miscela di ingredienti diversi che rispecchiano il variegato paesaggio della musica attuale: nuove tendenze della composizione, della performance improvvisata, della ricerca sul suono assistita dalle tecnologie. Questa varietà è assicurata da un lavoro di ricerca che mira a bilanciare non soltanto i linguaggi e le pratiche musicali, ma anche la presenza di diverse generazioni di artisti.

Leggi tutto →
Non ci sono altri post da mostrare

Paul Bley e la trasformazione del jazz

Il Centro d’Arte torna a collaborare con HiFi Record, eccellente negozio di dischi e hi-fi a Padova ma anche prezioso luogo di incontro per approfondimenti sul mondo della musica e dell’alta fedeltà. In programma una serie di incontri attorno al jazz in tutte le sue forme – ma presto allargheremo lo sguardo anche verso altre musiche – ospitati nella sala Club di HiFi Record, uno spazio pensato appositamente per la migliore esperienza d’ascolto, grazie ad un trattamento acustico a regola d’arte e impianti audio di qualità assoluta.

Leggi tutto →

Diventa socio del Centro d’Arte!

Diventare soci del Centro d’Arte significa partecipare attivamente, sostenerci, darci fiducia: è anche grazie all’assemblea dei soci che l’associazione continua ad esistere, e ora più che mai il vostro appoggio è fondamentale. Leggete tutti i dettagli e iscrivetevi!

Leggi tutto →

Centrodarte24

Centrodarte24 propone la collaudata, e sempre rinnovata, miscela di ingredienti diversi che rispecchiano il variegato paesaggio della musica attuale: nuove tendenze della composizione, della performance improvvisata, della ricerca sul suono assistita dalle tecnologie. Questa varietà è assicurata da un lavoro di ricerca che mira a bilanciare non soltanto i linguaggi e le pratiche musicali, ma anche la presenza di diverse generazioni di artisti.

Leggi tutto →
Non ci sono altri post da mostrare

Settant'anni di grande Musica

Il Centro d’Arte dell’Università di Padova esiste dal 1945.
È nato come associazione di studenti appoggiata dall’ateneo
ed è stata in assoluto la prima del genere in italia.

Fin d’allora il Centro d’Arte ha organizzato concerti, regolari stagioni di musica da camera che, insolitamente per i tempi, comprendevano il jazz e la musica più attuale: negli anni 50 e 60 suonano a Padova Lennie Tristano, il Modern Jazz Quartet, Chet Baker, Thelonious Monk accanto a David Tudor e Karlheinz Stockhausen. A partire dagli anni 70 il Centro d’Arte inaugura la prima rassegna stagionale di jazz in Italia (rimarrà l’unica per molti anni), quando dappertutto si organizzavano soltanto festival, e una serie di musica contemporanea unica nel suo genere, che rimescolava i generi e proponeva le musiche del momento: Terry Riley, Dieter Schnebel, George Lewis, Morton Feldman, Frederic Rzewski, David Behrman, John Zorn. Questi e molti altri musicisti sono passati per Padova grazie al Centro d’Arte, suonando in tendoni da circo, teatri, club e sale cinquecentesche…