Centro d’Arte: Musica di oggi 

Da settant’anni le rassegne del Centro d’Arte offrono
occasioni per ascolti intensi, stimolanti, avventurosi

Musica di oggi, senza aggettivi, in continua trasformazione:
ogni concerto sarà una scoperta e una sorpresa

I concerti del Centro d’Arte

Blog

We’re Sitting in a Room #9 – Turnaround, 1972

Chiudiamo la nostra serie di podcast per il 2021 con l’ultimo episodio del ciclo “Turnaround”. Stefano Merighi esplora le musiche di e attorno a Miles Davis nel 1972, anno che vede il trombettista e compositore approdare ad un afrocentrismo un po’ primitivo e un po’ futuribile con l’incisione di On The Corner.
Ma ascolteremo anche Herbie Hancock, Dave Holland e Sam Rivers; il Revolutionary Ensemble e l’Art Ensemble of Chicago.

Leggi tutto

We’re Sitting in a Room #8 – Turnaround, 1971

In questo nuovo episodio di “Turnaround”, Stefano Merighi si concentra sul 1971, che vede la transizione della musica di Davis da un’astrazione concettuale a un’emotività più terrena, sospinta da ritmiche volutamente funky. Su altri versanti, il ’71 propone gli esperimenti solitari audaci di Leo Smith e Rahsaan Roland Kirk, per nulla estranei alle sirene sonore davisiane.

Leggi tutto

Opera Libera: progetto speciale per l’Università degli Studi di Padova

Il 2022 segna, come si sa, gli ottocento anni dell’Università di Padova, che l’Ateneo si appresta a celebrare con un ricchissimo e articolato programma di iniziative. I progetti del giubileo intendono valorizzare il patrimonio culturale, storico e scientifico dell’università, concentrando l’attenzione su alcuni punti fondamentali, tra cui la ricerca e la creazione, e vogliono essere…

Leggi tutto

SETTANT’ANNI DI GRANDE MUSICA

IL CENTRO D’ARTE DEGLI STUDENTI DELL’UNIVERSITÀ DI PADOVA ESISTE DAL 1945.
È NATO COME ASSOCIAZIONE DI STUDENTI APPOGGIATA DALL’ATENEO
ED È STATA IN ASSOLUTO LA PRIMA DEL GENERE IN ITALIA.

Fin d’allora il Centro d’Arte ha organizzato concerti, regolari stagioni di musica da camera che, insolitamente per i tempi, comprendevano il jazz e la musica più attuale: negli anni 50 e 60 suonano a Padova Lennie Tristano, il Modern Jazz Quartet, Chet Baker, Thelonious Monk accanto a David Tudor e Karlheinz Stockhausen. A partire dagli anni 70 il Centro d’Arte inaugura la prima rassegna stagionale di jazz in Italia (rimarrà l’unica per molti anni), quando dappertutto si organizzavano soltanto festival, e una serie di musica contemporanea unica nel suo genere, che rimescolava i generi e proponeva le musiche del momento: Terry Riley, Dieter Schnebel, George Lewis, Morton Feldman, Frederic Rzewski, David Behrman, John Zorn… questi e molti altri musicisti sono passati per Padova grazie al Centro d’Arte, suonando in tendoni da circo, teatri, club e sale cinquecentesche…