Made To Break

venerdì 14 ottobre 2016 ore 21.00 • Cinema Torresino, Padova
Esclusiva Nazionale

Ken Vandermark
sassofoni, clarinetti

Christof Kurzmann
laptop/ppooll

Jasper Stadhouders
basso elettrico

Tim Daisy
batteria

Made to Break nasce tre anni fa dalla mente di Ken Vandermark, sassofonista, clarinettista, compositore, tra i più attivi protagonisti della musica improvvisata internazionale.
Bostoniano ma cresciuto artisticamente a Chicago, Vandermark è instancabile non solo come musicista ma come organizzatore di festival, produttore, catalizzatore di progetti collettivi. È stato punto di riferimento per molti giovani jazzmen dagli anni Novanta in poi. Nel 1998 ha vinto il genius grant della McArthur Foundation. Ha diretto il Vandermark 5, gruppo tra i più influenti della musica di Chicago (già al Centro d’Arte nel 2005); ha suonato nel trio DKV (con Kent Kessler e Hamid Drake), Free Fall, Territory Band, CINC, Sonore (trio di sax con Peter Brötzmann e Mats Gustafsson), Bridge 61, Schooldays, Powerhouse, incidendo decine di dischi. Ha suonato in duo con il pianista Agustí Fernández, con il batterista Paal Nilssen-Love, con il trombettista Nate Wooley.
Made to Break è un progetto particolarmente riuscito, specie per la fusione paritaria realizzata tra musica acustica ed elettronica, oltre che per le idee ritmiche, vicine al rock più aperto e al funk.
Una musica immediata e flessibile, in grado di riarrangiare i pezzi del repertorio concerto dopo concerto, dando spazio alle caratteristiche piuttosto difformi dei quattro strumentisti.
Il batterista Tim Daisy è abituale partner artistico di Vandermark in varie situazioni. Anch’egli stabilitosi a Chicago, ha fondato l’etichetta Relay Records, dirige la rassegna Option, ha suonato e registrato con molti tra i più apprezzati musicisti del jazz di ricerca tra cui Dave Rempis, Mars Williams, Steve Swell, Fred Lonberg-Holm.
Christof Kurzmann, viennese, specialista di suoni elettronici, è attivo sia in ambito pop-rock sia nella musica sperimentale e contemporanea. Oltre che in Made to Break, è impegnato nei progetti El Infierno Musical, Harmolodic Affection, Orchestra 33 1/3.
Jasper Stadhousers ha sostituito al basso elettrico Devin Hoff, presente nella prima versione di Made to Break. Nato a Tilburg in Olanda, è anche chitarrista e ha preso parte in questi anni a molte session di improvvisazione. Co-fondatore del gruppo Cactus Truck, del trio Govaert-Stadhousers-De Joode ed ha suonato in diverse combinazioni con Han Bennink, Ab Baars, Marshall Allen, Roy Campbell, Peter Evans, Ingrid Laubrock.

(Stefano Merighi)

Ascolti

Made to Break
Provoke (Clean Feed)
Lacerba (Clean Feed)
Cherchez La Femme (Trost)
Before the Code (Trost)

Web

Rassegna

Centrodarte70

Note

Video

Foto

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare