Lydian Sound Orchestra

venerdì 24 ottobre 2014 ore 21.00 • Cinema Lux, Padova

Robert Bonisolo
sax soprano e tenore

Mattia Cigalini
sax alto

Rossano Emili
sax baritono e clarinetti

Gianluca Carollo
tromba

Roberto Rossi
trombone

Dario Duso
tuba

Paolo Birro
piano

Marc Abrams
basso

Mauro Beggio
batteria

Riccardo Brazzale
arrangiamenti e direzione

“NO MORE WRONG MISTAKES”

venticinque anni di lydian sound

I 25 anni della Lydian Sound Orchestra sono stati giustamente festeggiati in diversi luoghi festivalieri. Il Centro d’Arte si accoda volentieri, per finire la stagione di “Ostinati!” in bellezza, offrendo al pubblico un sound prezioso e ricco di passione.
La passione di Riccardo Brazzale, innanzitutto. Tenere insieme un’orchestra per un quarto di secolo ai tempi nostri è impresa quasi eroica..
Ma che orchestra! Lontano dal ruminare un repertorio gradevole ma polveroso, la Lydian sfida in ogni occasione la tradizione “illuminata” del jazz, smontandola dall’interno e servendola da nuove prospettive, con un senso acuto della visione “in progress”. Non certo per spirito dissacrante, piuttosto per un credo fermo nella possibilità di dire ancora parole intelligenti attorno a testi magistrali, oppure di ispirarsi ad esse per nuove composizioni.
Brazzale si volge verso Ellington, Monk, George Russell: e trova se stesso, anch’egli con un sound di precisione per il nucleo di strumentisti scelto.
L’ultima conquista della Lydian è quella più eclatante: una versione in forma opera-ballet di “The Black Saint And The Sinner Lady”, caposaldo di Charles Mingus del 1963, mai eseguita per intero dal vivo nemmeno dal suo autore, andata in scena a Rovereto lo scorso aprile con la collaborazione della compagnia di danza Abbondanza/Bertoni.
Per il nostro concerto Brazzale promette nuove sfide inedite, chissà, forse alle prese con delizie di Eric Dolphy questa volta, oppure di Bud Powell.
Accanto, naturalmente, agli imprescindibili Ellington e Monk.
In organico, vicino a strumentisti veterani della band come Emili, Duso, Rossi, Birro, Abrams, Beggio, compaiono giovani brillanti come il sassofonista Mattia Cigalini e il trombettista Gianluca Carollo, ad iniettare una ulteriore carica di intensità all’orchestra.

(Stefano Merighi)

Ascolti

Lydian Sound Orchestra
Melodious Thunk (Totem Records))
Monk At Town Hall And More (Abeat Records))
Back To Da Capo (Alma Records))
Live In Appleby (Alma Records)

Web

Rassegna

Ostinati 2014

Note

EVENTO SPECIALE
Concerto dedicato a Walter Maccato, Francesco De Ponte, Antonio Bezze
In collaborazione con CGIL Padova e FLC Padova

Questo concerto partecipa a “l’arte dell’ascolto 2014″, rassegna nata da una proposta degli studenti del Dipartimento di Filosofia, Sociologia Pedagogica e Psicologia Applicata (FISPPA) dell’Università degli Studi di Padova, che intende promuovere la cultura musicale presso gli studenti dell’Ateneo in via prioritaria, aprendosi anche al pubblico generale, secondo criteri di rigorosa selezione qualitativa delle proposte artistiche.

La proposta si avvale delle risorse organizzative di un consorzio di Associazioni ed enti musicali padovani di grande tradizione formato dal Centro d’Arte degli Studenti dell’Università e dagli Amici della Musica di Padova. I due organismi, che da tempo operano in collaborazione e hanno un consolidato rapporto con l’Ateneo – che ha loro affidato negli scorsi undici anni la rassegna Impara l’arte – hanno interpretato l’iniziativa studentesca nel senso di un insieme di occasioni di ascolto e di approfondimento di un ampio ventaglio di esperienze contemporanee.

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare