The Thing

venerdì 1 aprile 2011 ore 21.00 • Cinema Torresino, Padova

Mats Gustafsson
sax baritono e alto, elettronica

Ingebrigt Håker-Flaten
contrabbasso

Paal Nilssen-Love
batteria

Attivo da circa un decennio, il trio THE THING prende il nome da un brano di Don Cherry, fonte ispiratrice tra le più importanti del gruppo.
THE THING rappresenta l’esperienza più significativa della musica di improvvisazione scandinava, riunendo tre strumentisti di rara potenza e capacità.
L’intento del trio è quello di mettere in relazione l’energia del free jazz con quella del punk rock, con procedimenti sonori estremi che non escludono tuttavia sensibilità e raffinatezza.
La coppia ritmica, affiatatissima, crea fondali incandescenti per le escursioni a tutto campo dei sassofoni, che toccano le sfumature di tutti i registri a disposizione, dal soffiato più tenue al fortissimo più violento.
THE THING ha all’attivo una dozzina di dischi e centinaia di concerti in ogni parte del mondo.
Spesso il trio si apre a collaborazioni insigni come quelle con Joe McPhee (con cui ha inciso i primi pezzi in “She Knows”), Ken Vandermark, Otomo Yoshihide, Cato Salsa.
Nel repertorio di THE THING figurano titoli di Albert Ayler, Björk, Ornette Coleman, White Stripes, PJ Harvey e molti altri autori jazz e rock.
Mats Gustafsson (1964) è il maggior sassofonista svedese orientato verso la free music. Ha inciso oltre cento dischi dagli anni 80 ad oggi. Ha collaborato con decine di solisti e gruppi tra cui: AALY Trio, Peter Brötzmann Chicago Tentet, Hamid Drake, Gush, Barry Guy, Misha Mengelberg, Sonic Youth, Otomo Yoshihide. Ingebrigt Håker-Flaten, nato in Norvegia nel 1971, è erede di una grande tradizione di contrabbassisti scandinavi.
Ha già suonato a Padova con il gruppo The Electrics. è elemento stabile, oltre che di The Thing, del gruppo Atomic, di Free Fall, del Dave Rempis Percussion Quartet, dello Scorch Trio ed ha collaborato con tutti i migliori improvvisatori della scena europea e americana.
Paal Nilssen-Love è nato in Norvegia nel 1974. Ha studiato al dipartimento jazz dell’Università di Trondheim, suonando nei gruppi del sassofonista Frode Gjerstad e inserendosi presto al vertice della musica di ricerca scandinava. Suona e incide in duo con il sassofonista Ken Vandermark, è batterista nei gruppi School Days, Atomic, Scorch Trio, Stan Sandell Trio, Territory Band, tra gli altri.

(Stefano Merighi)

Ascolti

The Thing
Garage (Smalltown Superjazzz)
Live at Blå (Smalltown Superjazzz)
Bag It! (Smalltown Superjazzz)

Web

Rassegna

Ostinati! 2011

Note

Unica data in Italia.

Recensione concerto: Luca Canini – Il Giornale della Musica

Audio

Foto

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare