Kneebody

venerdì 18 marzo 2011 ore 21.00 • Cinema Torresino, Padova

Adam Benjamin
piano elettrico

Ben Wendel
sax tenore, melodica

Shane Endsley
tromba

Kaveh Rastegar
basso elettrico

Nate Wood
batteria

I Kneebody nascono tra Los Angeles e New York come gruppo cooperativo. I cinque elementi si dividono i compiti di compositore e di leadership.
Lo stile evocato dal quintetto tenta di miscelare il jazz con molte altre musiche: progressive, funk, libera improvvisazione. La preparazione tecnica e il perfezionismo formale di ciascun solista non sono a scapito della spontaneità e dell’entusiasmo collettivo.
Anzi, chi li ha sentiti dal vivo apprezza proprio il feeling molto profondo, l’ascolto reciproco, la capacità di tener vivo il fuoco ritmico. La formazione tipo non preclude l’ampliamento della gamma timbrica dell’ensemble: il polistrumentismo è importante in questa musica. Gli interessi musicali dei Kneebody sono molto ampi, tanto da aver portato qualcuno di loro a suonare con Ani DiFranco e Chaka Khan. Ma è il jazz il linguaggio originario ed è il trombettista Dave Douglas ad averli apprezzati e supportati, facendoli incidere per la sua etichetta (la Greenleaf) il loro cd d’esordio. Adam Benjamin, il pianista di Kneebody, è tra l’altro elemento stabile dei Keystone di Douglas.
Il trombettista Shane Endsley ha lavorato in molte situazioni a New York: nei gruppi di Steve Coleman, Josh Roseman, Dave Binney, John Hollenbeck. è anche batterista e come tale suona in un trio guidato da Ralph Alessi. Il sassofonista Ben Wendel è cresciuto musicalmente a Los Angeles; ha suonato con musicisti di diversa estrazione come Ignacio Berroa e Snoop Dog. Compositore di musiche per il cinema, ha collaborato recentemente con il direttore d’orchestra Kent Nagano. Il pianista Adam Benjamin si è fatto notare per l’incisione di “It’s a standard standard standard world”, una curiosa interpretazione di brani del repertorio jazz con l’utilizzo esclusivo del programma Apple GarageBand.
Kaveh Rastegar, tra le altre collaborazioni, vanta quella con il vocalist Theo Bleckmann sul repertorio di Charles Ives. Ha suonato con Nels Cline, Carla Bozulich, Wayne Horvitz. E’ attualmente elemento della band di Luciano Ligabue.
Nate Wood è batterista poliedrico, in grado di passare dal jazz più avanzato alle collaborazioni con Sting e The Calling.

Ascolti

Kneebody
Kneebody (Greenleaf)
Low Electrical Worker (Colortone Media)
You Can Have Your Moment (Winter&Winter)

Web

Rassegna

Ostinati! 2011

Note

Audio

Foto

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare