Carl Stone

domenica 1 giugno 2008 ore 22.00 • Unwound Club, Padova

Carl Stone
computer

Carl Stone è uno dei pionieri della live computer music. Il Village Voice lo ha battezzato “il re del campionamento” e “uno dei migliori compositori oggi attivi negli USA”. Impiega computer dal vivo fin dal 1986. Stone è nato a Los Angeles e vive ora tra la California e il Giappone. Ha studiato a CalArts con  Morton Subotnick e James Tenney, e compone quasi esclusivamente musica elettroacustica dal 1972. Le sue musiche sono state eseguite in tutti i continenti. Oltre a comporre e tenere concerti, Stone in segna presso l’ Information Media Department dell’Università di Chukyo in Giappone.

La musica di Carl Stone di solito ti porta dove non pensi che potrebbe portarti… “L’Os à Moelle”, per esempio, sembra ripetere all’infinito un loop di quella che sembrerebbe una canzone psichedelica inedita dei Byrds dritta dritta dagli anni 60, ma pian piano le chitarre vanno fuori fase, gli ariosi motivi rock si trasformano, cambiano tonalità, fino a che le chitarre sembrano prese in un vortice e l’ascoltatore perde del tutto l’equilibrio. Alla fine un lento e sottile morphing trasforma il rock in un raga, musica carnatica del 21. secolo osservata attraverso una nebbia violetta (purple haze…).

Web

Rassegna

Filtri 2008

Note

Con la collaborazione di A.S.U. – Associazione Studenti Universitari, Unwound Club e del Conservatorio Statale di Musica di Cuneo.

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare